50 chilometri. Non ancora abbastanza.

Mancano quasi 60 giorni alla Comrades. 90km (in salita) da Durban Pietermaritzburg in una gara leggendaria.

Dopo la pessima maratona di Gennaio (in Ottosdaal), avevo bisogno di un risultato decente, correndo 50km e tentando di finire con abbastanza energie visto the per completare la Comrades avrei dovuto correre un’altra maratona dopo i primi 50km!

Alla fine la corsa e’ andata abbastanza bene, e’ ho finito in 5.04 rallentando negli ultimi 10km e fermandomi a camminare per mangiare e bere durante le stazioni di rifornimento. (statistiche come al solito qui: https://connect.garmin.com/modern/activity/725300787)

Se devo descrivere la corsa in dettaglio, tanto vale ricorrere ai vari tweet sparati dopo la fine della gara:

Per una gara chiamata “intorno al lago” di acqua se ne vede davvero poca. Pero’ puoi odorarla per tutti i 50 km…

La sezione piu’ difficile di una 50 km sotto il sole africano sono gli ultimi 50km…

Qualcuno si ricorda il nome della collina scalata negli ultimi 10? Tutti la chiamavano “questa fottuta salita”. Dev’essere il suo nome…

L’unica cosa che mi trattiene dal qualificarmi ai campionati mondiali sono 25 chili di ciccia e la mia razza

Le mie gambe non sono fatte per scalare queste salite. Neanche il mio culo (che non mente mai)

Ho le scarpe piu’ gay di tutti, fortunatamente sono daltonico…

Correre una 50km in Africa e’ fantastico, ma trovare foglie abbastanza larghe per pulirsi il culo dopo avere cagato nei cespugli e’ un po’ un problema…

Qualche foto:

The delayed start
Alla partenza

Strong on the dam
Sul ponte

Running by the water
Lungo il lago

Done!
Alla fine!

Collecting my medal
Fresco dopo 50 km

The nice medal
Un’altra medaglia da aggiungere alla collezione

Andy arrives
Ecco Andy, un’ora dopo di me…

One Comment

Leave a Reply