Frammenti di un Novembre Sportivo: voi andate a sinistra, io torno indietro

Questo sono io mentre arrivo al traguardo della Midlands Ultra (ho fatto la versione sprint: 600m nuoto, 20km bici e 10 corsa, la mia preferita):

Finished
Arrivato!

Vedere la soddisfazione sul faccione? Di solito arrivo stremato o in mezzo al gruppone, ma stavolta sapevo che avrei ottenuto un risultato piu’ che decente.

E infatti:

My incredible final position
Risultato finale? 24esimo assoluto, in una competizione dove i top 30/40 erano in orbita campionati regionali / nazionali e avevamo le incredibili bici da triathlon che costano quanto una macchina (senza contare i caschi a forma di spermatozoo).

10 minutes before the swim
Pronto a nuotare

And I'm out, gracious as usual
La parte piu’ difficile e’ ormai completata

Partiti alle 6 di mattina (il weekend trascorso ad Howick dall’amica di Lindsey, Shari, era andato alla grande, nonostante il freddo e la pioggia che fortunatamente erano scomparse una volta svegliato) con 600 metri nel Midmar Dam (temperatura sotto i 23 gradi, mute ammesse per fortuna), uscivo dall’acqua 140esimo. Non una posizione fantastica, ma molto meglio del solito. Rispetto allo scorso anno praticamente guadagnavo circa  9 minuti.

sprinting to T1
Di corsa verso T1

Getting on the bike
Pronto a pedalare

On the road
Sulla bici

Salivo sulla bici, salutavo Lindsey e partivo per 20 km lungo il lago e oltre. Ora guardate la classifica del parziale ciclistico. Di solito mi ritrovo in mezzo al gruppo (la corsa e’ dove vado meglio), e invece stavolta ero settimo assoluto, secondo di categoria, e dalla 140esima posizione, nonostante un T1 lentissimo (non riuscivo ad uscire dalla muta), risalivo fino alle 30 esima. Come mai? Intorno al settimo chilometro, il gruppo di testa e i ciclisti piu’ forti, invece di fare inversione dove (poco) segnalato, svoltavano a sinistra e aggiungevano 6-7 km alla loro gara.

Io invece mi ricordavo dell’inversione dalla scorsa edizione, e per un momento glorioso mi ritrovavo nel gruppo di testa. Poi ovviamente nonostante la mia media di 28km/h venivo passato dai ciclisti capaci di tirare 40km/h.

Galvanizzato, e dopo un T2 velocissimo, partivo per la 5km e sorpassavo quei pochi ciclisti che riuscivo. Finivo 24esimo, 9 minuti meglio dello scorso anno, arrivando prima di Lindsey che non si aspettava il mio arrivo cosi’ presto!

seconds after t2
Durante la corsa

With Lindsey at the end
Con Lindsey

Another one done
Un’altra medaglia

My nice medal
Novembre finito!

Difficilmente riusciro’ a classificarmi cosi’ bene in futuro (a meno di non perdere 15kg e miracolosamente imparare a nuotare bene), ma per una volta, in un weekend tutto sommato rilassante ad Howick, e dopo un Novembre lunghissimo, lasciatemela tirare.

 

2 Comments

Leave a Reply