Trinity Triathlon, ancora una volta

Il vantaggio di partecipare ad una serie di Triathlon nello stesso posto (Germiston, a 30km da qui, intorno a Victoria Lake) sono abbastanza evidenti: puoi confrontarti con le tue prestazioni passate sullo stesso percorso. 

Trinity Tri series event 5
Prima della gara

Trinity Tri series event 5
In acqua

In compagnia di JP (che ormai da 9 anni non partecipava a triathlon dopo aver avuto una discreta carriera giovanile), e con Curtis come fotografo, mi ritrovavo cosi’ una domenica mattina per partecipare al quinto evento (su sei) della Trinity Series, sul percorso sprint: 750 metri di nuoto, 20km di bici e 5 di corsa.

Per me si trattava del terzo evento (ne ho saltati due a fine anno per colpa di altre gare cui tenevo di piu’) della serie e dell’ottava volta sullo stesso percorso. Tra l’altro il primissimo triathlon della mia carriera lo avevo disputato proprio qui, il 28 Dicembre del lontano 2012!

Mi basta confrontare i risultati di allora, con quelli di Domenica, per vedere i netti miglioramenti. Sui 750 metri mi sono migliorato di 11 minuti, sui 20km di bici di ben 13 e sulla corsa finale di 5 minuti rispetto a qualche anno fa.

Trinity Tri series event 5
Via verso la zona di transizione

Trinity Tri series event 5
Di corsa verso l’arrivo

JP usciva dall’acqua davanti a me per circa 2 minuti, ma lo passavo dopo 3 chilometri nella frazione in bici, arrivando persino a doppiarlo durante quella di corsa (2 giri di 2.5 km). Il tempo finale era di 1.27.00 (grazie a bici e corsa fatte a tempo record), 1 minuto in meno del mio personale sul percorso.

Alla fine arrivavo 37esimo su circa 200, con la solita presenza di triatleti ventenni e trentenni che andavano ad un ritmo indiavolato. Ma non importa. Con questo fanno 20 triathlon completati in poco piu’ di 3 anni. Non male per qualcuno che ha imparato a nuotare decentemente solo verso i 40…

I dettagli della gara come al solito sono qui: https://connect.garmin.com/modern/activity/1058014237

Trinity Tri series event 5
Con JP alla fine

2 Comments

Leave a Reply to Howick, ancora una volta | Die Hard Cancel reply